Comunidigit@li.com

Fondo INNOVAZIONE PAGOPA. Cosa fare.

Le operazioni di rendicontazione (la prima e la seconda) dovrebbero essere effettuate con il supporto dei partner, qualora non accadesse proviamo a capirci qualcosa assieme.

Data:
14 Febbraio 2021

Fondo INNOVAZIONE PAGOPA. Cosa fare.

Le operazioni di rendicontazione (la prima e la seconda) dovrebbero essere effettuate con il supporto dei partner, qualora non accadesse proviamo a capirci qualcosa assieme.

Sappiamo che entro il 31 Marzo 2021 occorre inviare richiesta per ottenere la prima tanche di finanziamento pari al 20 %. Cosa succede se non la richiedo ? Niente di irreparabile , anzi tra non molto ci sarà una lieta notizia per chi non dovesse riuscire in tempo.

Comunque…

L’articolo 6 dell’AP ricorda la scadenza del 31 Marzo ( e ricordate che l’articolo 7 sottolinea che l’importo richiesto arriverà a Luglio ). Per effettuare questo primo step comunque occorre autentificarsi su :

https://fondoinnovazione.pagopa.it/dici/#/secure/login

Poi bisogna premere sulla richiesta del 20 %

ed aggiungere i servizi previsti dall’allegato 1

o più precisamente per il 28 Febbraio quanto richiesto dall’allegato 3 lett. a


Solo per semplificazione riporto i passaggi per PAGOPA, ma i tre obiettivi si caricano con la stessa procedura

Il resto dei passaggi è meramente compilativo e quindi non mi dilungo.

Ora affrontiamo la parte delle adesioni partendo dall’allegato 3 PRIMA PARTE lett A)

PIATTAFORMA pagoPA

  1. Adesione dell’ente risultante dal portale delle adesioni, riporto in allegato il file aggiornato deli enti aderenti al 14 Febbraio 2021 ( BUON S.VALENTINO a TUTTI ) ed appresso il link per controllare in tempo reale.

https://www.pagopa.gov.it/it/pubbliche-amministrazioni/amministrazioni-aderenti/

Dopo questo primo step necessario serve entro il 28 02 :

occorre effettuare la Migrazione e attivazione di:

  • almeno 1 servizio di incasso Mod 1 e Mod 3, se il Comune ha aderito alla
    piattaforma pagoPA durante la vigenza del presente Avviso → risultante dalle
    transazioni sulla piattaforma pagoPA;
  • almeno 2 nuovi servizi di incasso Mod 1 e Mod 3, se il Comune ha aderito alla
    piattaforma pagoPA prima della pubblicazione del presente Avviso → risultanti dalle
    transazioni sulla piattaforma pagoPA;

Qualora i vostri partner ancora non avessero fatto nulla occorre muoversi in autonomia partendo da questo link

https://www.pagopa.gov.it/it/pubbliche-amministrazioni/come-aderire/

App IO.

Entro il 28 Febbraio occorre :

  • Adesione del Comune → risultante da Contratto pervenuto tramite PEC all’indirizzo
    adesioni-io@pec.pagopa.it
  • Integrazione di almeno 1 servizio digitale del Comune sull’app → servizio visibile in App.

Operativamente invece :

Purtroppo la sottoscrizione dell’accordo non sempre funziona ( non posso scrivere NON FUNZIONA MAI), infatti cliccando su ..sottoscrivere l’accordo….il risultato è :

SPID

Abilitazione di servizi online all’accesso mediante SPID → Comunicazioni dei servizi attivati verso AgID come da normativa SPID.

Operativamente vi riporto quanto preso dal manuale, lo SPID a causa della forte integrazione vede in maniera quasi INDISPENSABILE la necessità di un partner già fornitore dei servizi dell’ente :

I passi operativi

  1. seguire le regole tecniche (PDF) di AgID per attivare SPID e le indicazioni per rendere riconoscibile l’accesso (PDF) agli utenti. Verifica la necessità di implementare “Login with eIDAS”;
  2. effettuare i test necessari e individua un referente tecnico che dialoghi con AgID e pubblica online le informazioni necessarie ai controlli;
  3. sottoscrivere, dopo il riscontro positivo di AgID, la convenzione SPID tramite un referente amministrativo;
  4. firmata la convenzione, AgID informa i gestori e successivamente i servizi diventeranno accessibili con SPID.

Per qualsiasi cosa….già sapete:

vincenzo 3389141276

elisa 3382797858

Ultimo aggiornamento

14 Febbraio 2021, 11:24

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: